sabato 21 marzo 2009

Una Memoria dal Futuro

L’immagine che vedete qui sopra è un ricordo ancestrale che riaffiora periodicamente nella mia vita, una scheggia di memoria che sale a galla senza preavviso, sin da quel pomeriggio. Quel giorno dei miei otto anni quando mio padre, dopo i compiti, mi portò al cinema con lui. Guardavamo spesso cartoni animati come “Gli Aristogatti”, oppure lungometraggi con Mazinga e Goldrake. Quella volta, invece, davano un film cupo di cui neanche oggi conosco il titolo, nonostante mi sforzi in ogni modo di identificarlo. La trama era probabilmente troppo elaborata perché la potessi capire fino in fondo, ma mi ricordo che c’erano degli uomini che combattevano all’interno di mezzi galleggianti sul mare, claustrofobici e dalla forma molto squadrata. E che poi, improvvisamente, successe qualcosa che sarebbe rimasto con me per sempre: qualcuno, da una spiaggia deserta, gridò un comando rivolto all’oceano ed un’armata di uomini-pesce, lentamente, silenziosamente, cominciò ad uscire dalle acque. Avevo un cuore troppo piccolo per contenere l’emozione di quella sorpresa. E provai la strana, assurda, illogica sensazione che quella fosse una scena che avessi già visto o vissuto, o che perlomeno avesse un significato profondo, un nesso segreto che con il tempo avrei scoperto. Era un misto sensoriale di acqua salata, quiete lontana, distorsione sonora delle profondità, percezione di mondi nascosti sotto la superficie, misteriosità degli abissi.

Qualcosa di molto importante è, è stato o sarà sul fondo del mare, lo sento anche adesso. E come quella sera di tanti anni fa, mentre tornavo a casa per mano di mio padre, mi domando ancora cosa voglia dire quell’emozione così profonda ed inusuale. E se quell’immagine del passato fosse un punto di partenza, o l’arrivo inaspettato e precoce di una rivelazione.

23 commenti:

Marco Talotta ha detto...

Illustrazione realizzata con l'ausilio di Adobe photoshop CS3 e la mia fidata Wacom Bamboo tablet. Testo, dall'alto tasso enigmatico, realizzato interamente mediante la spremitura del mio cervello delirante.

gioel!! ha detto...

ehi...eccomi!chissà che film hai visto!credo che la tua immagine sarebbe piaciuta a lovecraft. in qualche suo libro/racconto ci sono creature in fondo al mare...solo che quelle sono li' che aspettano per la fine del mondo!chissà, forse ci salveranno i tuoi uomini pesce!!...

Salvo ha detto...

Potrebbe essere "l'isola degli uomini pesce" di Sergio Martino.
Se vuoi te ne mando una copia!
Lo stesso regista ha poi fatto il seguito chiamato "la regina degli uomini pesce" (una gran fantasia) che secondo me è più bello perchè più trash del primo. La regina era interpretata da una ancora sconosciuta Ramona Badescu...

gioel ha detto...

grande!!devono fare il terzo capitolo della saga...
"gli uomini pesce dell'isola"

Marco Talotta ha detto...

Il quarto capitolo sara': "Gli uomini-pesce non mangiano pesce di venerdi' e se ne vanno in una nota pizzeria dell'isola con la regina degli uomini-pesce e un gruppetto di uomini-isola."
Rispondendo a Salvo, avevo sospettato che il film che ho visto da bambino fosse quello li', ma poi, qualche tempo fa quando ancora stavo in Italia, ho visto uno dei 2(forse il seguito) e non ho trovato traccia delle scene di cui parlo nel post. Se veramente puoi, nella tua immensa, ampollosa, maestosamente gagliarda magnanimita', cerca di mandarmi il primo dei 2 film..... magari mi cambi la vita!

fabio ha detto...

ahah..sono curioso di vedere questo film. magari questa estate lo vediamo assieme!

gioel (aka fabio) ha detto...

ops, non so come o perchè ma il commento che ho lasciato risulta a nome di "fabio"...bò!!!

:-O

Marco Talotta ha detto...

Forse il tuo subconscio si chiama Fabio ed ama lasciare commenti sui blogs. Spero, per il corpo che condividete, che a Fabio non piacciano anche i siti gay-porn!

Salvo ha detto...

Ok mbare, provvedo prima che posso!
Ma lì non hai visto nessun film zallo da segnalarmi? consigliami qualcosa và!

Gioel! Per un attimo leggendo il tuo commento con il nick errato avevo pensato fosse mio cugino parigino...
Procurati (senò te lo do io) "looking for europe" - a neofolk compendium - ci troverai di sicuro qualche gruppo interessante.

Ciaooooo

Marco Talotta ha detto...

Per adesso, mi vengono in mente film non proprio nuovi. Di veramente zallo c'e' "Superbad" . Poi ti consiglio, se non li hai gia' visti, "Coraline", che nella versione in 3d e' ancora piu' strano, "Watchmen" (mica devo suggerirtelo io), 2 horror non proprio recenti come "Descent" e "The Ruins", "Cloverfield" e, per finire con qualcosa di strano, la pellicola fanta-horror coreana "The Host".

gioel ha detto...

X salvo
mmh...ok mi cerco questo compendio neofolk!la settimana prox sono a milazzo perciò prepara tutto il necessario per i nostri riti pagani

ho visto descent ma anche il nascondiglio del diavolo che gli somiglia. meglio il primo!mi hanno detto che REC è tosto. qualcuno lo ha visto?

Salvo ha detto...

Coraline!!! Ho il libro, dato che cerco di comprare qualsiasi opera di Gaiman, ma non ho visto il film,nn credo che sia uscito in Italia...so che è diretto da Henry Selick che è stato il regista di Nightmare before Xmas quindi un'ulteriore garanzia (x me).
Ovviamente ho visto Watchmen! Rorshach è troppo tosto! Mi è piaciuta molto la trasposizione, non fa rimpiangere il fumetto secondo me. A te è piaciuto?

Hey Gioel!
Si, ho visto REC. Che dire...dopo Blair witch project tutti hanno pensato bene di provare a fare un film con riprese in prima persona,telecamera ballonzolante a mano. Se conosci la trama a grandi linee saprai già che si svolge tutto all'interno di un palazzo, il che lo rende più claustrofobico rispetto ad altri film. Comunque alcune scene mi hanno veramente scosso (l'ultima è proprio brutta ad esempio). se ti stai chiedendo " ma vale la pena vederlo per un paio di scene?", io direi di si.

Un saluto a Claudio e Sarah che magari staranno leggendo...;)

gioel ha detto...

io watchmen non l'ho visto..è grave??no..marco...aspetta...posa quella mannaia...

Marco Talotta ha detto...

Watchmen e' da vedere, piu' di una volta se possibile!Io gia' pregusto l'uscita in blu-ray, possibilmente con qualche extra mitologico. Vale pure la pena di noleggiare "Cloverfield", restando in tema di film stile "telecamera amatoriale". E, come dicevo anche prima, cercate di procurarvi il film coreano "The Host", se non altro per vedere quanto e' strano il mostro(per non parlare dei protagonisti).

Salvo ha detto...

Ho visto anche Cloverfield, ma sinceramente mi aspettavo troppo da quel film e sono rimasto deluso.
Bello fino ad un certo punto...e poi, a quanto mi ricordo, per generare la paura dell'ignoto hanno esagerato con le riprese confusionarie in cui non si capisce cosa vedi e non vedi quasi fosse un film erotico e esci dal cinema con un gran mal di capa! Cosa che risolvono, peggiorando comunque il risultato finale, facendo poi vedere chiaramente la creatura aliena,alquanto grottesca, in tutto il suo "splendore". Non credo che comprerò il dvd se non ad un prezzo stracciato.

gioel ha detto...

ho visto cloverfield anche io qualche tempo fa, ho letto di un probabile seguito in programma. mi è sembrato un pò una furbata..tutta quella attesa per pochi momenti di 'mostro'..cmq la creatura non è male!

Marco Talotta ha detto...

Io l'ho visto tempo fa, senza aspettarmi niente, e mi ha piacevolmente sorpreso. Comunque, anche leggendo le recensioni sul web, Cloverfield e' un film che o si ama o si detesta. E concludo lanciandovi un invito: se volete scoprire un nuovo, inusuale eroe supercazzuto,guardatevi "Taken" con Liam Neeson. 'Sto tipo prenderebbe facilmente a calci in bocca quello snobbone di James bond e tanti altri miti del cinema!

Salvo ha detto...

Ma per caso è quello dove gli rapiscono la figlia (o qualcun'altro) e lui si improvvisa "commando"? Mi sa che ho visto il trailer e mi è sembrato forte!

Marco Talotta ha detto...

Esatto! Non ti racconto nient'altro di Taken per non fare lo spoiler, ma scommetto che ti piacera'.

gioel ha detto...

ho dato un occhiata alle tue striscie online...simpatiche!chi sono i personaggi?
ti segnalo questi due software che aiutano nella realizzazione di fumetti e storyboard:
http://plasq.com/
http://www.toonboom.com/
magari ti tornano utili!

Marco Talotta ha detto...

Hey gioel,
le comic strips che hai trovato online erano il primo, acerbo esperimento della serie. Poi mi sono fermato, documentato, e alla fine ho deciso di ricominciare seguendo le regole. Per proporre la serie ai vari "syndicates" devo usare un formato diverso (4 vignette allineate, 6 episodi per pagina, il bianco e nero). Quando trovo un secondo di tempo, comincio il progetto in maniera piu' seria, dato che ho gia' pronti alcuni nuovi storyboards. Devo inviare, per la valutazione, almeno 4 settimane virtuali della striscia + un breve script con le linee generali della serie e la presentazione dei personaggi. Considerando che dovro' usare Photoshop in maniera molto piu' limitata, dato che non dovro' colorare o aggiungere effetti, sono ottimista. Ho gia' il programma Comic Life, che mi aiuta nella costruzione strutturale degli episodi.

Sergio ha detto...

Ciao Marco,
scusami ma leggo solo adesso il commento che hai lasciato sul mio blog (dopo due mesi -.-). Io a Luglio tutto il mese ho sessione d'esami ma non so ancora di preciso le date degli esami quindi potrei fare l'ultimo esame a metà Luglio così come potrei farlo l'ultimo di Luglio.
Non so se tu per quelle date sarai ancora a Milazzo. Se il tempo vorrà comunque sarò ben contento di scambiare quattro chiacchiere con te.
Ci sentiamo per organizzarci meglio naturalmente.
Tanti saluti Marco e...
Buona Pasqua visto il giorno.
Sergio.

Marco Talotta ha detto...

Hey Sergio,
io decollo via da Milazzo il 29 Luglio, ma spero di beccarti prima almeno per una passeggiata (esami permettendo).